Manager with coat of superman. Superhero in studio.

3 opzioni per una campagna programmatic efficace

Retargeting

consiste nel mostrare della display a utenti che sono entrati in contatto con una particolare pagina web (ad esempio il sito del cliente) o hanno eseguito una particolare azione (compilazione di un form) con lo scopo di spingerli ad eseguire un’ulteriore azione. Campaign manager è in grado di garantire una reach superiore a molti strumenti disponibili online perché collegata a tutte le SSP in circolazione tra cui: Google AdX, Rubicon, Pubmatic, Improve Digital, Zodiak, e molti altri.

Utilizzo di Audience

l’utilizzo di dati è molto importante per raffinare le proprie campagne e selezionare il target più idoneo. Il panorama dei dati è oggi molto complesso, e ci sono diversi provider che forniscono soluzioni con caratteristiche diverse. Su Campaign Manager abbiamo integrato diversi fornitori, come Eyeota e AdmantX, leader di mercato, oltre ai dati provenienti dalla nostra soluzione DMP che agisce con un forte focus sul mercato italiano. Il motore semantico Turbo è stato sviluppato insieme al CNR di Bologna, per garantire la massima efficacia nella categorizzazione delle pagine web e nella creazione dei profili degli utenti.

Selezione di domini e Brand Safety

selezionare whitelist di domini, o escludere quelli che performano meno bene, è un’importante azione per migliorare i risultati delle campagne programmatic. Con Campaign Manager è possibile creare liste di domini in base all’esigenza dei clienti ed erogare su domini specifici. È possibile anche escludere determinati domini dalle campagne per motivi legati alle performance o al loro contenuto, il tutto analizzando facilmente attraverso gli strumenti di anlaytics direttamente disponibili in piattaforma.

il programmatic è spesso attaccato a causa di un comportamento poco trasparente e l’impossibilità di effettuare un monitoraggio puntuale. Tuttavia, oggi esistono molti strumenti per avere un controllo puntuale di ogni visualizzazione, ad esempio l’utilizzo di strumenti avanzati di Brand Safety come le liste messe a disposizione da Integral AdScience (IAS). Campaign Manager è integrata con IAS. Turbo, utilizza già diverse tecnologie e ha selezionato soltanto i migliori publisher sul mercato italiano, ma per esigenze più specifiche, grazie a IAS è possibile pubblicare i propri annunci con un migliore controllo per il proprio cliente, evitando ogni tipo di interferenza nella campagna.

Scopri Campaign Manager